22Mag

Strategie di marketing per gli studi medici

Strategie di marketing per uno studio medico dentistico

Creare delle strategie di marketing per gli studi medici non è affatto semplice ma con questo articolo di dirò la mia strategia che ho applicato ad uno studio dentistico. Partiamo dal principio..

Quante volte ti sarà capitato di cercare online un rimedio per qualche malattia?

Spesso ci rivolgiamo a Google per capire come curare un raffreddore o la tosse, ma lo sapevi che parole chiave come: “Rimedi per caduta dei capelli nelle donne” oppure “Come perdere peso” sono soltanto alcune delle più cercate sul web?

Ormai si ricorre sempre più alla ricerca online prima di rivolgersi ad uno studio medico specialistico.

Le motivazioni che spingono gran parte degli utenti a fare questa scelta sono davvero tante, ma alla base c’è quella che ormai, proprio grazie ad internet, chiunque pensa di poter prendere una laurea in tuttologia e autocurarsi.

Sul web si cercano i significati di alcune patologie, si cercano pareri e consigli di medici e il più delle volte si cercano perfino delle soluzioni a strane patologie, ma le informazioni che possiamo trovare non sempre possono essere  giuste o molte volte si cade in vere e proprie bufale informatiche.

Per contrastare marginalmente il fenomeno è intervenuta anche la Fnomceo, la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, che ha deciso di pubblicare online, proprio un portale contro le bufale che riguardano la salute. Se vuoi puoi consultarlo quì: https://dottoremaeveroche.it/

Pur non volendo trarre conclusioni affrettate, è facile comprendere che, se così grandi organizzazioni si sono mosse intervenendo sul web per contrastare potenziali azioni criminose, significa che il marketing online che riguarda la salute è davvero redditizio, quindi come impiegarlo a proprio vantaggio?

Se da una parte esiste una quantità non ben definita di bufale o di falsi medici (a tal proposito ti lascio il link da consultare per scoprire se un medico è iscritto all’albo Ricerca Medici), dall’altra si è creato terreno fertile per moltissimi studi medici che non devono far altro che raccogliere le numerose opportunità di crescita, semplicemente promuovendo i propri servizi nel modo corretto.

Ad oggi sono ancora pochissimi i medici che acquisiscono nuovi pazienti attraverso strategie di marketing online e le motivazioni possono essere molte, ma tra le più comuni che ho avuto modo di riscontrare posso sicuramente mettere tra i primi posti la mancanza di tempo o la sfiducia negli strumenti digitali.

Quali sono quindi le strategie di marketing per gli studi medici che si possono adottare per acquisire nuovi clienti?

Prima di tutto devi sapere che, qualunque sia l’obiettivo della strategia di web marketing dello studio medico, esiste una normativa nazionale da rispettare.
Si chiama Codice di Deontologia Medica, la puoi consultare a questo link: Codice deontologico medico completo e tra i vari articoli, quelli che riguardano proprio la promozione commerciale sono gli artt. 55 – 56 – 57 ovvero:

  • le direttive dell’ordine dei medici;
  • l’etica professionale;
  • la privacy del paziente.

Sulla base di questi articoli, l’agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali – AGENAS, ha rilasciato delle linee guida da seguire per tutti i medici che vogliono iniziare un’attività online, indipendentemente che sia un blog, o un sito web o delle campagne di web marketing specifiche.

Un elemento importantissimo per tutti gli studi medici che intendono aprire un sito web, è che prima di farlo dovranno semplicemente comunicarlo alle autorità di settore.

Ora che sai quali sono le norme che regolamentano la promozione, ti spiego come impostare una strategie di marketing per gli studi medici.

Se mi segui da tempo avrai avuto modo di leggere in passato quali sono le attività di web marketing più comuni che è possibile utilizzare per creare delle strategie sul web: sviluppo di siti web o blog, partecipazione a forum di settore, email marketing, presenza sui social network, local search, guest posting e comunicati stampa e tanti tipi differenti di campagne finalizzate all’acquisizione di traffico e lead.

Ti spiego ora nel dettaglio la mia ultima strategia implementata per un studio dentistico attualmente online.

Ho ricevuto all’inizio di quest’anno una richiesta da uno studio dentistico che mi chiedeva come fare per ottenere nuovi clienti. Dopo un lungo brainstorming, un’analisi della concorrenza ed un’analisi SWOT sono giunto alla presentazione di una strategia.

Prima di tutto ho sviluppato un sito web responsive, ovvero visibile su tutti i dispositivi ( computer, tablet, smartphone ), cross browsing ovvero compatibile con moltissimi browser ( Chrome, Firefox, Internet Explorer ed Windows Edge, Safari ed Opera ) e soprattutto con delle ottime prestazioni a livello server ( le pagine si caricano in max 3,2 secondi).

In questo modo ho escluso la possibilità che degli utenti possano lasciare il sito web per problemi legati alla navigazione ed ho assicurato al mio cliente d’aver acquistato un prodotto dalle ottime prestazione.

Chiusa questa prima fase, il cliente ha compreso che ovviamente avere un sito web, per quanto performante possa essere, non basta per acquisire nuovi clienti, se questo non è ottimizzato – scopri come ottimizzare un sito web – e supportato da una strategia specifica di web marketing.

A tal proposito quindi ho attivato una strategia local, rendendo lo studio dentistico visibile nella sua città e con tutte le informazioni utili per raggiungerlo.

Il risultato è stato dopo soltanto 1 mese, del +15% di clienti rispetto all’anno precedente.

Sull’entusiasmo dei risultati positivi, il medico dentista ha scelto di proseguire con la mia strategie di marketing per gli studi medici, investendo ulteriore budget e questa volta ho programmato una campagna su Facebook ed una utilizzando Google AdWords.

Le campagne sono durate 2 mesi con un risultato sorprendente: un ulteriore + 25% rispetto sempre allo stesso periodo dell’anno precedente.

Contrariamente a quanto pensassi però, lo strumento Facebook ha portato risultati molto positivi rispetto ad AdWords, dove per determinate keywords il CPC è stato anche di € 2,50 il che ha fatto andare in fumo una parte del budget.

Ad aprile,  dopo soli 4 mesi dall’inizio delle attività, molte pagine del sito web si sono posizionate, grazie al buon lavoro di ottimizzazione fatto durante la fase di realizzazione del sito web e questo ha permesso che si consolidasse la collaborazione.

Il cliente ha stanziato ulteriore budget che è stato impiegato in article writing e guest posting e per tale finalità ho impiegato una figura di copywriter esperta.

Inoltre grazie alla collaborazioni preziosissima di tutto lo studio dentistico, sono state raccolte oltre 350 email con consenso esplicito anche dei clienti e sui quali è stata fatta un’attività di upselling e cross selling attraverso DEM.

Tale attività non ha portato riscontri nell’immediato, ma hanno certamente avuto un ruolo fondamentale per la customer relationship e la customer care e porterà certamente i suoi frutti nel medio/lungo periodo.

Inoltre è stato aperto un canale social via Facebook che attualmente conta 788 iscritti, acquisiti in modo del tutto naturale anche se le attività di engagement sono ancora troppo basse.

Il dato è tutt’altro che scoraggiante perché il lavoro continuo anche su questo canale, permetterà di creare una community di persone (non soltanto clienti) interessate all’argomento e sarà un ulteriore mezzo utile alla fidelizzazione.

In questo quadro apparentemente positivo però si celano delle insidie. Quali?

Per lo stesso motivo con cui ho iniziato questo articolo, ovvero gli utenti sono alla ricerca di soluzioni tramite il web, curare un canale social aperto a tutti richiede anche determinate tempistiche  per le risposte a domande urgenti o a richieste di appuntamenti o semplicemente per consigli generici, in generale però, chiunque contatta un studio medico dentistico si aspetta risposte immediate.

Per assolvere a questo compito, è la stessa segretaria delle studio dentistico che si occupa del rapporto con i clienti, che temporeggia elegantemente quando non è in grado di fornire soluzioni adeguate ed immediate e raccoglie dati importanti dei clienti.

Lo so Carla che mi odii, ma non è bello per te vedere il tuo titolare più felice ogni giorno che viene a lavoro? Un po’ è anche merito mio! 😉

In generale posso dire che è fondamentale che uno studio medico sia presente online perché oltre ad apparire estremamente professionale, grazie ad una strategie di marketing per gli studi medici adeguata può ottenere maggiore visibilità e quindi più clienti.

A questo punto ho due domande con cui concludere quest’articolo:

Se tu fossi SEO e/o un esperto di web marketing che cosa avresti fatto per lo studio dentistico?

E se invece tu fossi un medico e volessi più clienti nel tuo studio quale pensi sia la strategia migliore per te?

Ad ogni modo grazie per il tuo contributo.

Lascia il tuo commento